property='og:url'/> agosto 2011
CHE NE DITE DI AIUTARMI A FAR CRESCERE LA MAGICA ZUCCA?
CLICCA +1 PER FAVORE

mercoledì 31 agosto 2011

Croccantini al cioccolato bianco - White chocolate crunchy

16 Zucche
ENGLISH VERSION BELOW
Una ricettina veloce da preparare ed ideale per accompagnare il caffé o semplicemente per finire dolcemente un pasto.Ma questi dolcetti sono ottimi anche durante la giornata.









INGREDIENTI


50g di mandorle pelate
50g di nocciole pelate
150g di cioccolato bianco








PREPARAZIONE

Tostate le mandorle e le nocciole in forno a 180°, finchè saranno dorate.
Fate fondere a bagnomaria 150g di cioccolato bianco e dividetelo in due ciotole.
Unite le mandorle a una porzione di cioccolato e le nocciole all'altra.
Prelevate con un cucchiaio i 2 composti, suddivideteli in pirottini e lasciateli asciugare (consiglio un paio di ore in frigorifero)


ENGLISH VERSION


A very easy recipe but it can make a big impact accompanied with coffee or if you have guests for dinner.



INGREDIENTS

For 4 People
50g almonds
50g blanched hazelnuts
150g white chocolate





PREPARATION


Toast the almonds and hazelnuts in the oven at 180 degrees until golden.
Melt white chocolate in a double boiler 150g and divide it into two bowls.
Add the almonds to a serving of chocolate and other nuts.
Picked up the 2 compounds with a spoon, divide it into cups and leave to dry (I recommend a couple of hours in the refrigerator)

Il mondo del sale: SALE MARINO NERO HAWAIANO HIWA KAI - HAWAIIAN BLACK SEA SALT HIWA KAI

4 Zucche



E' sale marino integrale dell’isola di Molokai, estratto rigorosamente a mano. Il risultato della lavorazione artigianale è sorprendente poiché, in fase di essiccazione, il sale viene mischiato alla lava vulcanica purificata e al carbone vegetale che, oltre a renderlo nero, lo arricchiscono in minerali e gli conferiscono effetti benefici per l’apparato digerente. Ideale come elemento decorativo e coreografico di grande effetto per la preparazione del pesce.


ENGLISH VERSION

Sea ​​salt is the island of Molokai, extracted by hand. The result of the craftsmanship is amazing because, during drying, the salt is mixed with purified volcanic lava andcharcoal, which, besides being black, the enriching minerals and give beneficial effects to the digestive tract. Ideal as a decorative and impressive choreography for the preparation of the fish.

Il mondo del sale: SALE MARINO GIAPPONESE AGUNI - SEA SALT JAPANESE AGUNI

3 Zucche


Proveniente da una sconosciuta isola del Giappone, questo sale è prodotto solamente dall’interazione delle forze della natura: il mare cristallino, il vento, il sole, gli alberi del bambù e una lenta essiccazione su legno. Questa tipo di lavorazione conferisce al sale un gusto piacevole e morbido. Inoltre è ideale per la salute data la sua naturale proprietà di neutralizzare gli effetti dell’eccessiva assunzione di caffeina.


ENGLISH VERSION

From an unknown island of Japan, this salt is produced only by the interaction of the forces of nature: the sea, the wind, the sun, the trees of bamboo and a slow drying ofwood. This type of processing gives the rooms a pleasant taste and smooth. It is alsoideal for health because of its natural ability to neutralize the effects of excessivecaffeine intake.

Il mondo del sale: SALE MARINO ROSSO HAWAIANO ALAEA - HAWAIIAN RED SEA SALT ALAEA

5 Zucche

Un sale rosso che in antichità veniva usato dagli sciamani per i loro rituali. Oggi è tra i sali più in uso nella cucina creativa. Nasce da acque marine sature di argilla rossa Alaea commestibile, con un’alta percentuale di ferro e elementi nobili. Dal sapore caratteristico, nella cucina Hawaiiana viene usato quotidianamente per arricchire sia piatti di carne arrosto che pesce alla griglia, donando anche un particolare effetto scenografico. Si presta ad essere macinato o pestato con erbe aromatiche.

ENGLISH VERSION

A red salt in ancient times it was used by shamans in their rituals. Today is one of the salts used in the most creative cuisine. It comes from sea water saturated with red clayAlaea edible, with a high percentage of iron and noble elements. Characteristic taste,the kitchen is used daily to enrich Hawaiian dishes as roast meat and fish grilled,giving a special effect. It pays to be ground or pounded with herbs.



giovedì 25 agosto 2011

Torta Charlotte al latte di mandorla - Charlotte cake almond milk

61 Zucche



ENGLISH VERSION BELOW


Ho preparato questa torta per il mio compleanno.
Per preparare il latte di mandorla, ho utilizzato i prodotti di  "LA MANDORLE"
Sono prodotti eccezionali, tutti ovviamente a base di mandorla, se fate un giro nel loro sito , potrete anche ordinare i loro prodotti online.






INGREDIENTI
Per tortiera da 20cm

500ml di latte di mandorla
300ml di panna fresca
110g di zucchero
8g di colla di pesce
6 tuorli
savoiardi morbidi
3 dischi di pan di spagna
2 cucchiai di amaretto di saronno
meringhe e amaretti


PREPARAZIONE

Fate ammorbidire la colla di pesce in acqua fredda.
Preparate il latte di mandorle
Montate i tuorli con lo zucchero e intanto portate a bollire il latte di mandorle precedentemente preparato. Unitelo al composto di tuorli e zucchero continuando a montare e cuocete la crema per 4-5minuti sempre mescolando.
Toglietela dal fuoco, scioglietevi la colla di pesce (ben strizzata) e lasciate raffreddare il tutto (io ho usato una ciotola di ghiaccio.
Montate la panna e incorporatela alla crema ben raffreddata.
Diluite l'amaretto di saronno con 125ml di acqua.
Riducete il pan di spagna in dischi di 20cm di diametro e posatene uno al centro di una stampo a cerniera, lasciando 1/2cm liberi lungo il bordo; Imbevetelo con la bagna di amaretto.
Tagliate i savoiardi a metà, imbeveteli leggermente (consiglio aiutandovi con un pennello) e allineateli lungo il bordo.



Versate 1/3 della crema, 1 cucchiaio di amaretti e uno di meringhe (se non avete quello piccole, basta spezzettarle) e proseguite cosi a strati di pan di spagna, crema, amaretti e meringhe.
Mettete la charlotte in frigo per almeno 4 ore prima di servire.





ENGLISH VERSION

INGREDIENTS
For 20cm cake tin

500ml of almond milk
300ml fresh cream
110g sugar
8g of gelatin
6 egg yolks
soft ladyfingers
3 discs of sponge
2 tablespoons Amaretto di Saronno
meringues and 
amaretti cookies

PREPARATION


Soften the gelatin in cold water.
Prepare the almond milk
Whip the egg yolks with the sugar and bring to boil while almond milk previously prepared. Add it to the mixture of egg yolks and sugar continuing to assemble andcook the cream for 4-5minutes stirring.
Remove it from the heat, disperse the gelatin (well drained) and let it cool the whole (I used a bowl of ice.
Whip the cream and incorporate well-chilled cream.
Amaretto di Saronno the diluted with 125 ml water.
Cut the sponge cake into disks of 20cm in diameter and a posatene the middle of astamp hinge, leaving 1/2cm free along the edge. Imbevetelo wet with amaretto.
Cut the biscuits in half, slightly imbeveteli (board with a brush) and line along the edge.

Pour 1 / 3 of the cream, 1 tablespoon of amaretto and a meringue (if you do not havethat small, just break up) and go well with layers of sponge cake, cream, macaroons and meringues.
Place the charlotte in the fridge for at least 4 hours before serving.

Il mondo degli aromi e spezie: RAFANO - HORSERADISH

5 Zucche

E' detto anche Barbaforte, Cren, Crenno o Ramolaccio.
La radice di questa pianta ha un sapore molto simile a quello della senape. Si mangia cruda, grattugiata e condita con aceto e sale oppure cotta. E' ottima con le uova sode e con le carni alla griglia o lessate, oppure unita alla maionese.

The root of this plant has a flavor similar to mustard. It is eaten raw, grated and seasoned with vinegar and salt or cooked. It's excellent with boiled eggs and grilled or boiled meat, or combined with mayonnaise.


Il mondo degli aromi e spezie: CIPOLLA - ONION

0 Zucche

E' la verdura aromatica più usata al mondo. Dà sapore a sughi, salse, minestre e pietanze. Si usa particolarmente soffritta, sola o con gli altri ingredienti aromatici. Si mangia sia cotta che cruda.
La cipolla rossa è ottima anche tagliata a fette in insalata.

It's the aromatic vegetables used most in the world. It gives flavor to sauces, soups and dishes. It is used very lightly fried, alone or with other aromatic ingredients. We eat itraw or cooked.
The red onion is also great sliced ​​in salads.


Il mondo dei formaggi: CHEDDAR - CHEDDAR CHEESE

4 Zucche


E' un formaggio inglese di latte di mucca, a pasta compatta, molto gialla, saporita fino ad essere piccante. è fabbricato anche in Canada e Nuova Zelanda, ma il vero cheddar è quello Inglese di fattoria, prodotto a maggio e ottobre, cioè quando si dispone di foraggio fresco: stagiona poi da sei a nove mesi. In cucina lo si usa per il welsh rabbit, una crema calda di formaggio e birra o semplicemente per la preparazione di sandwich, cheeseburger.


It 'a cheese British cow milk, compact paste, very yellow, tasty up to be spicy. is also manufactured in Canada and New Zealand, but the truth is that English farmhousecheddar, produced in May and October, ie when you have fresh forage: matures, thensix to nine months. In the kitchen you use it for Welsh rabbit, a hot cream cheese and beer, or simply for the preparation of sandwiches, cheeseburgers.


lunedì 22 agosto 2011

Spaghetti con "dadolata" di mortadella - Spaghetti with diced mortadella

22 Zucche

ENGLISH VERSION BELOW



INGREDIENTI
Per 4 Persone
400g di spaghetti
1 scalogno
30g di burro
200g di mortadella (in una sola fetta)
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
½ bicchiere di vino bianco
½ bicchiere di latte
sale, pepe, noce moscata








PREPARAZIONE

Tritate lo scalogno e fatelo spumeggiare in una padella con il burro che possa contenere la pasta.
Tagliate la mortadella a dadini e unitela al soffritto di scalogno; aggiungete il concentrato di pomodoro, diluite con ½ bicchiere di vino bianco, fate evaporare a fuoco alto. Abbassate la fiamma e aggiungete il latte, sale, pepe e noce moscata.
Lessate la pasta, scolatela, mettetela nella padella, fatela saltare nel sugo.
Spolverizzate di parmigiano grattuggiato e servite.

+

ENGLISH VERSION

What is "Mortadella"?
Mortadella (Italian pronunciation: [mortaˈdɛlla]) is a large Italian sausage[1] or cold cut (salume /sa'lume/) made of finely hashed or ground, heat-curedpork sausage, which incorporates at least 15% small cubes of pork fat (principally the hard fat from the neck of the pig). Mortadella ia a staple product ofBologna, Italy. It is delicately flavored with spices, including whole or ground black peppermyrtle berries, nutmegcoriander and pistachios, jalapeños and/or olives, though those with flavours other than ground pepper and myrtle are not made with the original recipe from Bologna.
From Wikipedia


INGREDIENTSFor 4 People
400g spaghetti
1 shallot
30g butter
200g of mortadella (a single slice)
1 tablespoon tomato paste
½ cup white wine
½ cup milk
salt, pepper, nutmeg
PREPARATION

Mince the shallot and let it sparkle in a pan with butter that can hold the pasta.
Cut the sausage into small cubes and add to the sauteed shallots, and add the tomato paste, diluted with ½ cup of white wine, let evaporate over high heat. Reduce heat and add milk, salt, pepper and nutmeg.
Boil pasta, drain, put it in the pan, let it jump into the sauce.
Sprinkle with grated Parmesan and serve.

sabato 20 agosto 2011

Millefoglie di chantilly e fichi caramellati - Mille-feuille of caramelized figs and Chantilly

26 Zucche
ENGLISH VERSION BELOW




INGREDIENTI

3 rotoli di pasta sfoglia rettangolare
500ml di panna fresca
20g di zucchero semolato
120g di zucchero a velo
2 bustine di vanillina
10 fichi freschi
20g di burro
½ bicchierino di cognac (brandy)
30g di cioccolato a scaglie










PREPARAZIONE

Srotolate la sfoglia, trasferitela su una teglia foderata con carta da forno, bucherellatela con una forchetta e cospargetela con un po' di zucchero a velo.
Mettete in forno caldo a 220° e cuocete per 10min.
Pulite i fichi e tagliateli a pezzetti. Sciogliete il burro in una padella e cuocetevi i fichi a fiamma alta per 5 minuti. Unite lo zucchero semolato, fate caramellare per qualche istante mescolando, sfumate con il cognac e spegnete.
Montate la panna, incorporatevi 100g di zucchero a velo e la vanillina montando bene.
Disponete su uno strato di sfoglia ½ della crema, ½ fichi e ½ cioccolato.

Coprite con un altro strato di sfoglia, versate la crema, i fichi e il cioccolato rimasto.
Completate con l'ultima sfoglia, spolverizzatela con lo zucchero a velo e servite.


 Ti piace questa ricetta? in fondo al post clicca:
Like this recipe? Click in the bottom of the post:

ENGLISH VERSION

INGREDIENTS

3 rolls of pastry rectangle
500ml fresh cream
20g caster sugar
120g icing sugar
2 packets of vanilla
10 fresh figs
20g butter
½ cup of cognac (brandy)
30g chocolate chips



PREPARATION

Unroll the dough, transfer it on a baking sheet lined with parchment paperprick with a fork and sprinkle with a little icing sugar.
Place in hot oven at 220 degrees and bake for 10min.
Clean the figs and cut them into piecesMelt the butter in a frying pan and cook the figs on a high flame for 5 minutes. United granulated sugar, stirring for a while youcaramelizeblended with the cognac and turn off.
Whip the cream, stir in 100g of icing sugar and vanilla well fitting.
Arrange a layer of pastry cream ½½ ½ figs and chocolate.

Cover with another layer of pasta, pour the cream, figs and chocolate remained.
Complete with the latest pasta, sprinkle with icing sugar and serve.



Il mondo degli aromi e spezie: SCALOGNO - SHALLOTS

0 Zucche

Lo scalogno è un parente stretto della cipolla, tanto da essere considerato il suo sostituto nelle ricette più raffinate. Infatti lo scalogno non è molto diffuso e viene proposto nella cucina più attenta ai gusti delicati. Infatti ha un sapore più deciso della cipolla, ma meno intenso dell'aglio e può essere una buona base per un soffritto con un sapore meno convenzionale. Dal punto di vista botanico, è una pianta arborea (Allium ascalonicum) leggermente più piccola della cipolla ma di aspetto simile, non solo nei bulbi ma anche nel fusto. Ne esistono due varietà, una più piccola e gustosa, precoce, e una più grande ma meno pregiata. Non si conosce una forma spontanea di questa pianta, quindi non sono ben chiare le sue origini e provenienza. Sembra tuttavia che fosse già coltivata dai romani, in quanto il nome sembra derivare da quello dell'antica città di Allium Ascolicum, al confine tra Egitto e Siria. In passato è stata molto coltivata in Francia, ma ora risulta più rara e difficile da reperire. Lo scalogno ha un bulbo più affusolato della cipolla e un colore oro più intenso.


The shallot is a close relative of the onion, enough to be considered as his replacement in the finest recipesIn fact, the shallot is not widespread in the kitchen and comes closer to the delicate flavorsIndeed, it has a stronger flavor of the oniongarlic, but less intense and can be a good base for a sauce with a taste less conventionalFrom the botanical point of viewis a tree plant (Allium ascalonicumof the onion is slightly smaller but similar in appearancenot only in the bulbs but also in the stemThere are two varietiesa smaller,tasty, early, and a larger but less valuableWe do not know a spontaneous form of this plantso I'm not clear about the origins and provenance. However, it seems that it was already cultivated by the Romansas the name seems to derive from the ancient city of Allium Ascolicum, on the border between Egypt and SyriaIn the past it was much cultivated in Francebut now it is more rare and hard to findThe shallot has a taperedbulb of the onion and a more golden color more intense.

venerdì 19 agosto 2011

Penne gratinate ai formaggi e pistacchio - Penne gratin with cheese and pistachios

13 Zucche
ENGLISH VERSION BELOW

Io ho usato la robiola, il taleggio e il gorgonzola ma potete usare tutti i formaggi che desiderate: credo che sia un'ottima ricetta per "svuotare" il frigorifero da  i formaggi avanzati. 


 Ti piace questa ricetta? in fondo al post clicca:
Like this recipe? Click in the bottom of the post:

 
 
INGREDIENTI

250g di penne
100g di robiola
90g di taleggio
100g di gorgonzola
200ml di panna
Parmigiano grattuggiato
40g di burro
100g di pistacchio di bronte









PREPARAZIONE

Tagliate a dadini i formaggi. In una padella mettete il burro, fate sciogliere e aggiungete i formaggi; fateli fondere. Una volta sciolti i formaggi aggiungete la panna, mescolate bene fino a raggiungere una consistenza cremosa.
Lessate la pasta e scolatela al dente (poiché dopo la passeremo in forno).
In una terrina mettete la pasta, la crema ottenuta, il parmigiano (a piacere) e il pistacchio tritato. Mescolate bene e mettete il tutto in una pirofila. Io per praticità ho usato 2 terrine in coccio (monoporzioni). Cospargete la superfice di parmigiano e di pistacchio.
Infornate in forno a 200° per 10 minuti

 ENGLISH VERSION

    
   INGREDIENTS

250g penne
100g robiola
90g Taleggio
100g gorgonzola
200ml cream
grated parmesan cheese
40g butter
100g pistachio

PREPARATION

Cut cheese into cubes. Put the butter in a frying pan, melt and add the cheese, let them melt. Once melted add the cream cheese, mix well until it reaches a creamy consistency.
Boil the pasta al dente and drain it (because after we spend in the oven).
In a bowl, put the pasta, the cream, Parmesan cheese (to taste) and chopped pistachios. Mix well and put it in a baking dish. I've used 2 for convenience in earthenware bowls (portions). Sprinkle the surface with Parmesan cheese and pistachio.
Bake at 200 degrees for 10 minutes
 

mercoledì 17 agosto 2011

Filetto di persico alle zenzero - Fillets of bass with ginger

9 Zucche

ENGLISH VERSION BELOW



 Ti piace questa ricetta? in fondo al post clicca:
Like this recipe? Click in the bottom of the post:

INGREDIENTI
Per 4 Persone
4 filetti di persico
½ bicchiere di vino bianco
½ succo di limone
1 cucchiaio di farina
zenzero in polvere
olio extra vergine d'oliva
prezzemolo tritato
sale, pepe









PREPARAZIONE

Prendete i filetti e “impanateli” con lo zenzero in polvere
In una padella antiaderente fate scaldare l'olio. Adagiate i filetti e fate cuocere da entrambi i lati.
Irrorate con il vino bianco. Togliete i filetti e teneteli in caldo.
Con il fondo di cottura ottenuto, unite la farina, il succo di limone, il prezzemolo e ½ bicchiere d'acqua, cuocete per un paio di minuti, aggiungete i filetti e insaporite per altri ¾ minuti
Servire caldo



 ENGLISH VERSION

INGREDIENTS 
For 4 People

4 fillets of perch

½ cup white wine

½ lemon juice

1 tablespoon flour

powdered ginger

extra virgin olive oil

chopped parsley

salt, pepper
PREPARATION

Take fillets and "breaded" with ginger powder

In a non-stick pan heat the oilLay the fillets and cook on both sides.

Sprinkle with white wineRemove fillets and keep warm.

With the juices obtainedadd the flour, lemon juice, parsley and ½ cup water, cook for a couple of minutesadd the fillets and cook for another minute ¾

serve hot

martedì 16 agosto 2011

Rigatoni speck e zafferano - speck and saffron rigatoni pasta

16 Zucche

ENGLISH VERSION BELOW


 
INGREDIENTI
Per 4 Persone

500g di rigatoni
100g di speck a dadini
250ml di panna
1 bustina di zafferano
50g di burro
1 cucchiaio di maizena (amido di mais)
Olio
sale, pepe
Parmigiano
Prezzemolo tritato






PREPARAZIONE

Fate soffriggere lo speck in una padella abbastanza capiente (padella che utilizzerete per saltare la pasta).
In un pentolino fate sciogliere il burro e unitevi la panna, 1 cucchiaio di amido di maizena e lo zafferano, fate bollire per 2 minuti.
Lessate la pasta, scolate e fate saltare nella padella con lo speck, unitevi la salsa di panna, una spolverata di parmigiano e terminate con del prezzemolo tritato.


ENGLISH VERSION

What is speck?
Speck is a distinctively juniper-flavored ham originally from Tyrol, a historical region that since 1918 partially lies in Austria and partially in Italy. Speck's origins at the intersection of two culinary worlds is reflected in its synthesis of salt-curing and smoking.
The first historical mention of Speck was in the early 13th century when some of the current production techniques were already in use. Südtiroler Speck (Italian: Speck Alto Adige) is now a protected geographic designation with PGI status.[1]
In parts of the English-speaking culinary world, the term "speck" refers to Italian speck, a type of prosciutto, rather than German speck, which is identical to the Italian "lardo". The term "speck" became part of popular parlance only in the eighteenth century and replaced the older term "bachen", a cognate of "bacon".
 From Wikipedia


INGREDIENTS
For 4 People
 
500g rigatoni pasta
100g Speck ham, diced
250ml cream
1 packet of saffron
50g butter
1 tablespoon cornflour (cornstarch)
oil
salt, pepper
parmesan
chopped parsley


PREPARATION

Fry the Speck ham in a skillet large enough (the pan you use to blow the dough).
In a saucepan melt the butter and add the cream, 1 tablespoon cornstarch starch and saffron, boil for 2 minutes.
Boil pasta, drain and sauté in the pan with the speck ham, add the sauce of cream, a sprinkling of Parmesan cheese and finished with chopped parsley.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...