property='og:url'/> gennaio 2012
CHE NE DITE DI AIUTARMI A FAR CRESCERE LA MAGICA ZUCCA?
CLICCA +1 PER FAVORE

lunedì 30 gennaio 2012

Conchiglioni alla crema di carciofi

8 Zucche

Ma chi l'ha detto che i formaggini si mangiano solo nella minestrina e con il pane???




INGREDIENTI


12 Conchiglioni 
8 Carciofi
1 patata media
1 scalogno
6 FORMAGGINI INALPI
50g di parmigiano grattugiato
50g di burro
olio
prezzemolo
sale
pepe


PROCEDIMENTO

Pulite i carciofi e tagliateli a fettine sottili. Sbucciate la patata e tagliatela a cubetti. Tritate lo scalogno e rosolatelo con 2 cucchiai di olio, unite la patata, i carciofi e cuocete a fuoco medio per 10 minuti. A metà cottura bagnate con mezzo bicchiere d'acqua, salate e pepate.
Frullate i carciofi e unite i FORMAGGINI INALPI sminuzzati, il burro a fiocchetti, un cucchiaino di prezzemolo tritato e mescolate bene.

Lessate al dente i conchiglioni in acqua salata, scolateli e lasciateli raffreddare sotto l'acqua fredda.
Farcite uno alla volta i conchiglioni con la crema ottenuta.

Sistemateli in una pirofila imburrata (io uso la carta forno) e copriteli con la crema rimasta. Cospargeteli con il parmigiano grattugiato.
Cuocere in forno caldo a 200° per 15/20 minuti.




IL MIO AIUTO IN CUCINA:

LA PASTA CHE HO UTILIZZATO:


Ti piace LaMagicaZucca?

Clicca su "MI PIACE" Facebook...















sabato 28 gennaio 2012

Tris di Dip

19 Zucche

I dip non sono altro che delle salse molto adatte per accompagnare aperitivi a base di tortillas, grissini o crostini.
Questa non è proprio una ricetta ma vuole essere semplicemente un'idea per un'aperitivo diverso.




INGREDIENTI:

Per il DIP al TONNO ASDOMAR:


120 gr. di TONNO SOTT'OLIO ASDOMAR
100 gr. di ricotta


Per il DIP al Gorgonzola:


100 gr. di mascarpone
150 gr. di gorgonzola
50 gr.di gherigli di noci sminuzzati


Per il DIP alla maionese e cetriolini:


200 gr. di maionese
10 cetriolini sott'aceto


PROCEDIMENTO:


DIP al TONNO ASDOMAR:
Frullate il TONNO SOTT'OLIO ASDOMAR con la ricotta fino ad ottenere una crema densa e ben amalgamata.






Per il DIP al Gorgonzola:
Montate il mascarpone con il gorgonzola e i gherigli di noci.






Per il DIP alla maionese e cetriolini:
Mescolate la maionese con i cetriolini tagliati a dadini.




Mettete le salse in tre ciotoline e decoratele a piacere.






Potete servirle con delle tortillas o semplicemente con dei crostini. 




IL MIO AIUTO IN CUCINA:



martedì 24 gennaio 2012

Crespelle al salmone

18 Zucche




INGREDIENTI

Per le crespelle:


100g di farina
2 uova
1 bicchiere e 1/2 di latte
20g di burro
sale


Per la farcitura:


1 scalogno
600g di filetto di salmone fresco (tagliato a cubetti)
prezzemolo
sale, pepe
Gran cucina al salmone CODAP




PREPARAZIONE

Per le crespelle

In una terrina amalgamate la farina con le uova, salate e diluite con il latte.
Prendete una padella antiaderente, scaldatela, ungetela con poco burro, quindi versatevi una piccola quantità d'impasto, muovendo in modo da coprire tutto il fondo; cuocere da ambedue le parti.
Procedete sino a esaurimento del composto.

Per la farcitura

Tritate lo scalogno e fatelo soffriggere in una padella, aggiungete il salmone e fatelo rosolare da tutte le parti, salate (poco), pepate. Quando il salmone sarà molto morbido, sminuzzatelo con l'aiuto di un cucchiaio di legno.
Aggiungete metà della GRAN CUCINA AL SALMONE CODAP, spolverizzate con il prezzemolo e farcite una ad una le crespelle preparate in precedenza.

Disponete le crespelle in una teglia imburrata, copritele con la restante GRAN CUCINA AL SALMONE CODAP  e cuocetele in forno caldo a 180° per 15 minuti.





Il mio aiuto in cucina:


domenica 22 gennaio 2012

Bocconcini di manzo alla birra

13 Zucche


INGREDIENTI

800g di spezzatino di manzo
1 mazzetto di prezzemolo
1 ciuffo di salvia
3dl di birra doppio malto
30g di burro
olio extra vergine d'oliva
farina

Accompagnate con la polenta link qui (cooming soon)


PREPARAZIONE

Pulite la cipolla, tagliatela a fette sottili e soffriggetele in una casseruola con il burro e un filo di olio. Sgocciolate la cipolla dal fondo e tenetela da parte; mettete nella casseruola i bocconcini di carne precedentemente infarinati e fateli rosolare bene da tutti i lati. Unite le cipolle, la bustina di INSAPORITORE PER CARNI IN UMIDO E STUFATE ARIOSTO e mescolate per amalgamarle alla carne.
Salate e bagnate i bocconcini con la birra, versandone un po' alla volta per evitare che la schiuma fuoriesca dalla casseruola, e mescolate ancora. Coprite e lasciate cuocere per 50 minuti.
Terminate con il prezzemolo tritato, le foglioline di salva e una macinata abbondante di pepe.
Servite accompagnato con la polenta (link qui -- cooming soon)



IL MIO AIUTO IN CUCINA

LA BIRRA IN CUCINA È L'INGREDIENTE TUTTOFARE

Questa versatile bevanda è fantastica per marinare, mantecare, pastellare, soffriggere, inzuppare...
La carne, soprattutto certi tipi e tagli, migliorano se prima di essere cotti vengono marinati. E proprio la birra, oltre al più sfruttato vino, può essere un ingrediente prezioso in questa fase in cui  la materia prima deve essere immersa nella birra insieme ad altri ingredienti, quali spezie ed erbe aromatiche, per un tempo variabile, da pochi minuti fino a molte ore, secondo il tipo di ricetta che si intende preparare.
La birra può anche servire a realizzare un ottimo soffritto per un risotto: l’alcool evapora, ma le altre sostanze aromatiche contenute nella bevanda contribuiscono ad arricchire di gusto il cibo che si sta cucinando. La schiuma della birra può persino essere usata per mantecare un piatto nella sua fase finale prima di servirlo, senza parlare dell’utilità di questa spumeggiante bevanda per fare soffici pastelle di fritture.
Gli chef più coraggiosi sono arrivati a proporre la birra anche nella ricetta di classici dolci, un esempio su tutti il Birramisù di Claudio Sadler realizzato con Birra Moretti La Rossa. Con la birra, infine,si possono preparare deliziose gelatine, utili per guarnire torte e semifreddi, ma anche per accompagnare formaggi erborinati e non. 
Articolo tratto da: http://www.bieretheque.com

giovedì 19 gennaio 2012

CONDISANO, L’OLIO EXTRA VERGINE ARRICCHITO CON VITAMINA D

4 Zucche






Bastano due cucchiai al giorno per rinforzare le ossa e regolarizzare l’organismo


Due cucchiai di olio al giorno per assumere la quantità di Vitamina D di cui il nostro organismo ha
bisogno e far fronte ad una carenza che nel mondo interessa circa 1 miliardo di persone.
Per la prima volta, dunque, sarà possibile provvedere al proprio fabbisogno giornaliero di Vitamina
D semplicemente condendo i pasti con l’Olio di Oliva “Condisano”, studiato dai ricercatori degli
Oleifici Mataluni - in collaborazione con il Dipartimento di Endocrinologia e Oncologia Molecolare e
Clinica, e con il Dipartimento di Scienza degli Alimenti dell’Università di Napoli “Federico II” - in base
alle esigenze nutrizionali diffuse nella popolazione italiana e in specifiche categorie di consumatori.
In Italia, infatti, l’insufficienza di Vitamina D è particolarmente frequente, tanto da interessare il 76%
delle donne sopra i 60 anni, ed il 65% delle donne di età compresa tra i 20 ed i 50 anni.
L’importante innovazione sarà presentata oggi, alle ore 14, nell’ambito del III Workshop della Rete
degli Endocrinologi, intitolato “L’osteoporosi nel III millennio: dalla fisiopatologia alla terapia”, in
programma presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Napoli “Federico
II” (Aula M. Minozzi - Edificio 1 - II Policlinico).
“L’evento nasce dalla necessità di individuare criteri guida per definire l’accesso alla diagnostica
e al trattamento farmacologico del paziente affetto da osteoporosi - afferma la professoressa
Annamaria Colao del Dipartimento di Endocrinologia ed Oncologia Molecolare e Clinica - che
viene oggi considerata una malattia di rilevanza sociale. La sua incidenza aumenta con l’età sino
ad interessare la maggior parte della popolazione oltre gli ottant’anni. Si stima che ci siano, in
Italia, circa 3,5 milioni di donne ed 1 milione di uomini affetti da osteoporosi. Affronteremo questioni
cruciali, oggi molto dibattute, sul trattamento con il Calcio e la Vitamina D nelle malattie da fragilità
scheletrica e su alcune emergenze terapeutiche che il clinico può trovarsi a dover affrontare”.
La carenza di Vitamina D può tradursi in una condizione di fragilità delle ossa, con aumento
del rischio di rachitismo nei bambini e di fratture, soprattutto del femore, nelle persone anziane
(secondo le stime, sono 5 milioni gli italiani che soffrono di osteoporosi). Inoltre, essendo implicata
nella regolazione della crescita cellulare con un’attività anti-proliferativa, la Vitamina D può
esercitare un ruolo importante nella riduzione del rischio di alcuni tumori.
“La Vitamina D è molto liposolubile - spiega Elena De Marco, Responsabile Centro di Ricerca
Oleifici Mataluni - e l’olio rappresenta un alimento ideale per veicolarla nel nostro organismo.
Arricchire l’olio di oliva, ingrediente principale della dieta quotidiana della maggior parte degli
italiani, è la soluzione più adatta per assumere, semplicemente condendo i propri piatti con gusto
e con tutte le proprietà nutrizionali dell’olio extra vergine di oliva, la quantità di Vitamina D di cui il
nostro organismo ha bisogno ogni giorno. Sono sufficienti due cucchiai da cucina, corrispondenti
a 20 grammi, per soddisfare la Razione Giornaliera Raccomandata per un adulto, fissata in 5
microgrammi dalla Direttiva Comunitaria”.
Alla conferenza stampa, interverranno le endocrinologhe Annamaria Colao e Carolina Di Somma,
Responsabili scientifiche dell’evento; Elena De Marco, Responsabile del Centro di Ricerca degli
Oleifici Mataluni; Raffaele Calabrò, Consigliere per la Sanità della Regione Campania; Vito
Amendolara, Consigliere per l’Agricoltura della Regione Campania; Michele Schiano, Presidente
della Commissione Sanità del Consiglio regionale; gli Assessori regionali Caterina Miraglia e
Guido Trombetti; Giuseppina Tommasielli, Assessore comunale; e Gennarino Masiello,
Presidente Camera di Commercio di Benevento.


La gamma dei prodotti Condisano sarà presente nei normali supermercati e comprenderà sia l’olio di oliva, per chi ama
condire con delicatezza lasciando prevalere il sapore originario dei cibi, sia l’olio extra vergine di oliva, per chi preferisce
arricchire i propri piatti con le proprietà nutrizionali dell’alimento principe della dieta mediterranea.



lunedì 9 gennaio 2012

Tartellette cotechino e lenticchie

17 Zucche


INGREDIENTI


1 rotolo di pasta brisée
1 cotechino precotto da 500g
220g di LENTICCHIE ROSSE DECORTICATE MELANDRI GAUDENZIO
1 cipolla piccola
400g di patate
2 tuorli
50g di parmigiano grattugiato
30g di burro
noce moscata 
sale




PROCEDIMENTO

Cuocete il cotechino secondo i tempi indicati nella confezione, eliminate la pelle e ricavate delle fettine.
Stufate la cipolla tritata per 10min con 10g di burro e le  LENTICCHIE ROSSE DECORTICATE MELANDRI GAUDENZIO. Salate.
Ricavate 6 quadrati da circa 10cm con la pasta brisée e rivestite gli stampi del diametro di 8cm.
Infornate a 180° per 15 minuti.



Lessate le patate intere con la buccia per 15 minuti, privatele dalla buccia, schiacciatele e lavoratele con il burro rimasto, il parmigiano, i tuorli, sale e noce moscata.
Riempite le tartellette con le  LENTICCHIE ROSSE DECORTICATE MELANDRI GAUDENZIO, adagiatevi una fettina di cotechino e con l'aiuto di un sac a poche il purè.
Prima di servire fate dorare al grill.



IL MIO AIUTO IN CUCINA





Per fare le tartellette ho utilizzato stampo in silicone HAPPYFLEX 




giovedì 5 gennaio 2012

Calza della befana - Torta Margherita preparato S. Martino

12 Zucche
La Magica Zucca augura Buona Epifania


INGREDIENTI

3 Uova
120ml di olio
Gocce di cioccolato

Il preparato prevede solo 3 uova e 120ml di olio, ma io per dare "quel tocco in più", ho aggiunto delle gocce di cioccolato (senza zucchero)




Per fare la torta ho utilizzato lo stampo a forma di calza della befana della HAPPYFLEX ... Prodotti in silicone di altissima qualità



IL MIO AIUTO IN CUCINA








martedì 3 gennaio 2012

Torta di mele al profumo d'anice

16 Zucche
INGREDIENTI


1 grossa mela
160g di farina
150g di zucchero
0,5dl di OLIO EXTRA VERGINE D'OLIVA DANTE
3 cucchiaini di anice stellato in polvere
2 uova
1 bustina di lievito per dolci
burro
PROCEDIMENTO

Unite tre cucchiaini di anice stellato in polvere in 1 bicchiere di  acqua tiepida.
Sbattete le uova con 120g di zucchero in una terrina, unite L'OLIO EXTRA VERGINE D'OLIVA DANTE, il bicchiere d'acqua precedentemente addizionato con l'anice e 150g di farina setacciata con il lievito.
Sbucciate la mela, privatele dal torsolo e, metà la tagliate a fettine e l'altra metà a cubetti.
Unite la mela tagliata a cubetti nell'impasto, mescolate bene e mettete in uno stampo di 20cm di diametro, imburrato e infarinato.
Mescolate le fettine di mela tagliate a fettine con lo zucchero rimasto e adagiatele sulla torta.
Cuocete a 200° in forno già caldo per 1 ora e 15 minuti circa (come al solito, se usate il ventilato, un attimo prima)


IL MIO AIUTO IN CUCINA:




LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...