property='og:url'/> novembre 2011
CHE NE DITE DI AIUTARMI A FAR CRESCERE LA MAGICA ZUCCA?
CLICCA +1 PER FAVORE

domenica 27 novembre 2011

Fusilli al pesto e tonno - Pasta with basil pesto and tuna

21 Zucche
ENGLISH VERSION BELOW


Questo primo piatto, detto anche "alla carlofortina", deve il nome alla cittadina Sarda di Carloforte, in provincia di Carbonia-Iglesias.
Cosa centra il pesto genovese con la Sardegna?


Carloforte è anche un comune onorario della provincia di Genova ed è inserito nella lista de "I borghi più belli d'Italia". (da Wikipedia)

Per avere maggiori Info riguardo Carloforte: clicca qui


INGREDIENTI:

350g di Fusilli
100g di pomodorini ciliegino
3 cucchiai di Olio Extra vergine d'oliva
sale

PREPARAZIONE

In una casseruola soffriggete nell'olio la cipolla tritata e fatela imbiondire. Aggiungete il Tonno trancio intero ASDOMAR, fatelo insaporire, poi abbassate la fiamma e aggiungete i pomodorini tagliati a metào a spicchi. Salate, cuocete per circa 10 minuti. Aggiungete il pesto e, continuando a mescolare, fatelo insaporire per un paio di minuti. Nel frattempo lessate la pasta in acqua salata, scolatela e conditela sugo con il sugo ottenuto. Mescolate delicatamente e servite.


IL MIO AIUTO IN CUCINA:

Con questo primo piatto partecipo al contest:

ENGLISH VERSION

INGREDIENTS:

350g of Fusilli pasta
300g whole slice of tuna ASDOMAR
100g cherry tomatoes
120g pesto
1 onion
3 tablespoons extra virgin olive oil
salt

PREPARATION

In a saucepan, fry the chopped onion in the oil and let it brown.Add the tuna ASDOMAR whole slice, do seasoning, then lower the heat and add the cherry tomatoes cut in half into wedges. Add salt and cook for about 10 minutes. Add the pesto and,continuing to stir, let it cook for a couple of minutes. Meanwhileboil the pasta in salted water, drain and season sauce with the sauce. Stir gently and serve.

Collaborazione: ASDOMAR

7 Zucche
L'azienda è leader del mercato dei prodotti ittici confezionati. La pluriennale esperienza e la passione per il mondo delle conserve hanno fatto si che la produzione di ASdoMAR sia stata portata in Italia, nello specifico ad Olbia dove la manualità e la artigianalità siano ancora il fiore all'occhiello di questa azienda.

Per avere maggiori informazioni riguardo i prodotti ittici di alta qualità, vi consiglio di visitare il loro sito www.asdomar.it dove potrete conoscere, la sezione dei prodotti e delle loro linee compresi i valori nutrizionali, la sezione sul Tonno comprese zone di pesca e produzione, la sezione Life-Style dedicata a stile di vita, sport, spunti, curiosità e ricette e la sezione dedicata alla Sostenibiltà e politica della pesca

OLEIFICI MATALUNI, RICERCA E INNOVAZIONE IN CAMPANIA

1 Zucche


A Montesarchio (BN) il convegno promosso da Confindustria nella Settimana della Cultura d’Impresa




“Ricerca e Innovazione come cultura d’impresa - Le opportunità di sviluppo nell’industria
agroalimentare regionale” è il tema del convegno organizzato da Confindustria, lunedì 28 novembre
alle ore 9.30, presso la Sala Conferenze degli Oleifici Mataluni di Montesarchio (Benevento).
La manifestazione, promossa in collaborazione con gli Oleifici Mataluni - il complesso agroindustriale
oleario che raggruppa 23 storiche etichette come Olio Dante, Topazio ed Olita - è stata inserita tra gli
eventi previsti nella Settimana della Cultura d’Impresa, sostenuta ogni anno da Confindustria.
L’obiettivo della X edizione è valorizzare il ruolo che la ricerca e l’innovazione rivestono nella
diffusione della cultura d’impresa e, in particolare, nell’ambito del settore agroalimentare regionale.
Settore che, per tradizione ed esperienza, può annoverarsi tra le principali eccellenze del sistema
produttivo nazionale proprio grazie alla ricerca.
Da questo punto di vista, saranno presentate le testimonianze di alcuni ricercatori campani e gli studi
condotti dal Criol - il Centro di ricerca degli Oleifici Mataluni specializzato nello sviluppo di materie
olearie e packaging innovativo, ed incluso dal 2010 nell’Albo ministeriale dei laboratori di ricerca
riconosciuti dal MIUR. E non solo.
Nel corso del convegno, Filippo Bencardino, Rettore dell'Universitá degli Studi del Sannio,
consegnerà gli attestati del Progetto FIxO - Formazione & Innovazione per l’occupazione.
Alla manifestazione, interverranno Giorgio Fiore, Presidente Confindustria Campania; Biagio
Mataluni, Presidente Oleifici Mataluni; Aniello Cimitile, Presidente Provincia di Benevento; Raffaele
Sacchi, Professore Ordinario dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”; Vito Amendolara,
Consigliere per l’Agricoltura del Presidente della Giunta Regionale; Gennarino Masiello,
Presidente Camera di Commercio di Benevento; Fabrizio Cobis, Dirigente Ministero dell’Istruzione,
dell’Università e della Ricerca Scientifica; Giuseppe D’Avino, Presidente Confindustria Benevento;
Vincenzo Mataluni, Amministratore Delegato Oleifici Mataluni.
Concluderà i lavori Guido Trombetti, Assessore regionale alla Ricerca Scientifica e all’Università.

Gli Oleifici Mataluni, situati a Montesarchio (Benevento), rappresentano uno tra i più grandi complessi agroindustriali
oleari del mondo e si estendono su una superficie di 160mila mq.
Con un fatturato 2010 di 240 milioni di euro, circa 200 dipendenti (età media 29 anni) ed un Centro di ricerca
riconosciuto nel 2010 dal Miur, l’industria Mataluni è tra le più importanti aziende italiane nel settore oleario.
In private label produce oli alimentari per conto di oltre 200 marchi ed aziende leader della Grande Distribuzione
Organizzata italiana ed estera.
Gli Oleifici Mataluni sono proprietari di 23 marchi storici come Olio Dante, Topazio, Olita, Oio, Gico, Minerva, Lupi e Vero, posizionandosi ai primi posti nello scenario distributivo domestico ed internazionale.

martedì 22 novembre 2011

Pizza alla scamorza e olive

27 Zucche
ENGLISH VERSION BELOW

INGREDIENTI:

200g di scamorza affumicata (tagliata a fette)
50g di Parmigiano reggiano grattugiato
300g di pomodorini ciliegini
Olive verdi
Olio extra vergine d'oliva
Sale


PREPARAZIONE
Stendete la pasta per pizza in una teglia foderata con carta forno e infornate a 200° per 10 minuti. Togliete dal forno. 
Spolverizzate la base con il parmigiano grattugiato.
In una ciotola mettete la SALSA PRONTA DI POMODORO CILIEGINO AGROMONTE e conditela con 2 cucchiai di olio e un pizzico di sale; distribuitela sulla base della pizza.
Disponete la scamorza tagliata a fettine, i pomodori lavati e tagliati a metà e l'origano condite il tutto con altri 2 cucchiai di olio extra vergine d'oliva, un pizzico di sale e infornate per 15 minuti a 200°.
Togliete la teglia dal forno, completate con le olive a piacere e mettete in forno ancora 5 minuti.
Sfornate e decorate con il basilico.


IL MIO AIUTO IN CUCINA:



ENGLISH VERSION

INGREDIENTS:
750g pizza dough
200g smoked cheese (sliced​​)
50g grated Parmesan cheese
300g cherry tomatoes
1 bottle of cherry tomatoes SAUCE READY Agromonte
dried oregano
green olives
basil
Extra virgin olive oil
salt
PREPARATION

Roll out the pizza dough in a pan lined with parchment paper and bake at 200 degrees for10 minutes. Remove from the oven.
Sprinkle the base with the Parmesan cheese.
In a bowl put the SAUCE READY FOR CHERRY TOMATO Agromonte and season with 2tablespoons of oil and a pinch of salt; distribute it on the basis of the pizza.
Arrange the sliced ​​smoked cheese, tomatoes, washed and cut in half the oregano andseason with 2 more tablespoons of extra virgin olive oil, a pinch of salt and bake for 15minutes at 200 degrees.
Remove the pan from the oven, garnish with olives to taste and place in oven for 5 moreminutes.
Baked and decorated with basil.

lunedì 21 novembre 2011

Collaborazione: AGROMONTE

7 Zucche

Alla base dello sviluppo di una grande azienda c’è l’impegno di 2 generazioni della Famiglia Arestia.
Dalla metà degli anni 70 ad oggi ogni componente della famiglia ha messo la propria dedizione e la propria creatività al servizio dell’impresa.
Alle origini c’è stata l’intuizione di conservare gli ortaggi, soprattutto peperoni, in salamoia. In seguito poi all’ exploit della coltivazione in ambiente protetto ( serre) del Pomodorino Ciliegino e del Pomodoro a grappolo, la Famiglia Arestia ha voluto andare ben oltre sperimentando la parziale essicazione dei prodotti e la relativa conservazione in olio. Il risultato è che oggi la Soc. Agr. Monterosso è leader per la produzione del Pomodorino Ciliegino e del Pomodoro semisecco.
L’azienda si trova nel comune di Chiaramonte Gulfi, area a forte connotazione agricola, essa si espande su una superficie coperta di 4.500 mq all’interno della quale tecnologiche attrezzature e sapienti maestri danno vita alla gamma Agromonte.
La Soc. Agr. Monterosso lega il proprio nome alla qualità e alla genuinità per garantire un eccellente servizio ai consumatori.
L'azienda Agromonte ha anche un E-shop dove poter acquistare i prodotti direttamente online. Ecco l'indirizzo: http://www.agromonteshop.it

Vi consiglio di fare una visita.

Nei prossimi Post vi delizierò con delle ricette fatte con la collaborazione di AGROMONTE

mercoledì 16 novembre 2011

Pancia ripiena al riso - Belly stuffed with rice

22 Zucche



ENGLISH VERSION BELOW

INGREDIENTI
Per 4 persone


800 di Vitellone tagliato a pancia
100g di riso
100g di salsiccia
100g di piselli surgelati
50g di parmigiano grattugiato
2 uova
1 bicchiere di vino bianco secco
60g di burro
sale

PREPARAZIONE

Fate lessare in una casseruola con poca acqua bollente salata i piselli ancora surgelati; scolateli dopo circa 10 minuti.
Fate lessare il riso in abbondante acqua leggermente salata per circa 18 minuti; poi scolatelo e disponetelo in una capace terrina. Conditelo con 30g di burro, unitevi la salsiccia spellata e sbriciolata, i piselli, il parmigiano, le uova, il pepe e 1/2 bustina di ARIOSTO PER ARROSTI; mescolate energicamente, amalgamando gli ingredienti.
Riempite la pancia con la farcia preparata, distribuendo uniformemente con un cucchiaio. Cucitelo del refe da cucina.
In una casseruola da forno fate rosolare l'aglio sbucciato nel rimanente burro e non appena avrà preso colore schiacciatelo con una forchetta e toglietelo.
adagiate la pancia nella casseruola, fatela rosolare da tutte le parti, aggiungete la 1/2 butina di ARIOSTO PER ARROSTI, bagnatela con il vino e fatela cuocere a fiamma alta finchè il liquido non sarà del tutto evaporato.
Abbassate la fiamma, coprite con un coperchio e continuate la cottura per circa 2 ore, irrorando la pancia più volte con il proprio sugo, al quale aggiungerete dell'acqua calda se necessario.
Girate spesso la carne se necessario. Servite la pancia calda o tiepida, tagliata a fette.





IL MIO AIUTO IN CUCINA

ENGLISH VERSION                                                           

INGREDIENTS
For 4 people

800 of veal cut in the belly
100g of rice
100g of sausage
100g of frozen peas
50g grated Parmesan cheese
2 cloves of garlic
2 eggs
1 cup dry white wine
60g of butter
salt
1 sachet of Ariosto FOR ROAST

PREPARATION

Boil some water in a saucepan with boiling salted peas still frozen, drain them after about10 minutes.
Boil the rice in plenty of lightly salted water for about 18 minutes, then drain and place in alarge mixing bowl. Season with 30g of butter, add peeled and crumbled sausage, peas, Parmesan cheese, eggs, pepper and 1 / 2 packet of Ariosto FOR ROAST, stir vigorously, mixing the ingredients.
Fill the belly with the stuffing prepared, distributing it evenly with a spoon. Sew the threadkitchen.
In a baking pan, sauté the peeled garlic in remaining butter and once it has browned,flatten with a fork and remove it.
lying in the belly pan, sauté on all sides, add 1 / 2 of ARIOSTO FOR ARROSTI, moisten with the wine and cook over high heat until the liquid is completely evaporated.
Reduce heat, cover with a lid and continue cooking for about 2 hours, spraying the stomach several times with his own sauce, which you add hot water if necessary.
Turn the meat often if necessary. Serve hot or warm the belly, cut into slices.

mercoledì 2 novembre 2011

Tagliatelle al ragù bianco

36 Zucche


INGREDIENTI
Per 4 Persone

150g di prosciutto cotto tritato
150g macinato di vitello
80g di mandorle dolci sgusciate
150ml di panna
1 bicchiere di vino bianco
½ cipolla tritata
40g di burro
sale
pepe








PREPARAZIONE

Rosolate in una casseruola la cipolla con il burro, il prosciutto e il macinato. Quando la cipolla avrà preso colore, versate il vino poco alla volta, salate leggermente, coprite e lasciate cuocere per mezz'ora circa.
Tritate le mandorle e unitele con la panna al ragù. Lasciate restringere un paio di minuti.
Cuocete le TAGLIATELLE BENEDETTO CAVALIERI ,scolatela al dente e condite.



La qualità della pasta BENEDETTO CAVALIERI è molto alta: per la cottura bisogna avere pazienza.... 15/16 minuti di cottura ma è sintomo di qualità assoluta... Provare per credere

Con questa ricetta partecipo al contest:




martedì 1 novembre 2011

Collaborazione: LE TAMERICI SRL

10 Zucche




Un altra collaborazione nella MagicaZucca... Le Tamerici Srl produce mostarde e confetture di qualità con abbinamenti insoliti e ricercati.
L'Azienda si trova in provincia di Mantova e, oltre alla produzione e vendita presso la boutique Aziendale, è possibile partecipare a dei corsi di cucina molto interessanti.

Il natale sta arrivando... Quale modo più originale di regalare queste delizie confezionate ad arte?

Esiste anche uno shop on-line ecco l'indirizzo: http://www.mostardaedintorni.it  .




LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...